Visita la nostra pagina Facebook

Anno europeo del volontariato 2011

Anffas Trentino Onlus

Anffas 50 anni

                logo_laboratorio_2013.jpg

venerdì 26 settembre 2014 - 00:00

Sold out per Viaggio nel Rock n' Soul anni '60 '70

Il ventisei settembre scorso, presso l’Auditorium S. Chiara di Trento, si è svolto l’evento “ Viaggio nel rock n’Soul anni ’60 ‘70” che non solo ci ha fatto rivivere l’atmosfera musicale di quel periodo, ma ci ha ricordato come sia cambiata, negli ultimi 50 anni, la sensibilità sociale nei confronti della disabilità.

Sold out per Viaggio nel Rock n' Soul anni '60 '70

L’evento ha avuto grande successo, tanto che l’Auditorium era occupato in ogni posto e qualche spettatore è rimasto in piedi per non perdere lo spettacolo. La locandina della manifestazione proponeva un ricco ed interessante programma, che fin dall’inizio ha coinvolto l’intero pubblico cosicché i presentatori, i musicisti, i cantanti, i coristi e gli attori diventassero un tutt’uno con gli spettatori, annullando di fatto la distanza tra palco e platea. Il coinvolgimento dei bambini, dei giovani, delle donne e degli uomini presenti ha costituito spettacolo nello spettacolo e la prova del successo dell’iniziativa. Il coinvolgimento delle varie realtà e sensibilità avviato nel maggio scorso in Piazza Fiera con l’evento “988 km Liberamente Insieme oltre confine” è risultato la chiave del successo delle iniziative, indicando la nuova via da seguire. Questo evento è la dimostrazione che per far crescere la sensibilità sociale nei confronti della disabilità e farne apprezzare le risorse si può passare per percorsi nuovi, diversi e piacevoli. Vogliamo esprimere la nostra gratitudine e il nostro ringraziamento a tutti coloro che a vario titolo ed in modo diverso si sono prodigati ed hanno lavorato per la buona riuscita dello spettacolo, gli attori, i musicisti, i cantanti, i coristi, i tecnici, gli organizzatori, l’addetto stampa, il grafico, i volontari, il nostro personale, le famiglie e quanti con le loro sensibilità hanno sostenuto l’ iniziativa. Sentiamo il dovere di ringraziare il meraviglioso pubblico e specialmente coloro che pur non essendo direttamente a contatto con la disabilità, hanno voluto portare il segno della loro vicinanza e della loro condivisione. Infine permetteteci di ringraziare i nostri ragazzi, non solo quelli che si sono esibiti sul palcoscenico, ma anche tutti gli altri che con entusiasmo li hanno sostenuti ed incoraggiati.

 

Galleria immagini

quick essay help essayyy.com online